Sangue sulle strade siciliane, morti due giovani fidanzati ravanusani e una messinese

Giornata nera per la Sicilia. Due incidenti stradali mortali si sono verificati in altrettante zone della regione. Il primo nell’Agrigentino, sulla statale 557 nei pressi di Campobello di Licata. Sono morti sul colpo Ylenia Giurdanella, 19 anni, e Salvatore Calafato, 23 anni, due fidanzati di Ravanusa che viaggiavano a bordo di una Ford Fiesta andata a finire contro una Fiat Panda. Ferita gravemente, invece, la donna, 41 anni, di Campobello di Licata,  alla guida della Fiat Panda, rimasta incastrata fra le lamiere dell’utilitaria e tirata fuori dai vigili del fuoco. Adesso si trova ricoverata è all’ospedale “Barone Lombardo” di Canicattì.

Nel giorno dei funerali sarà lutto cittadino a Ravanusa. “Erano due ragazzi molto conosciuti nella nostra città. Mi piange il cuore perché è stata una vera tragedia”, ha detto il sindaco Carmelo D’Angelo. “Stiamo pensando al lutto cittadino, stiamo avvisando le famiglie e predisponendo le ultime cose. E’ un’immane tragedia che colpisce un’intera cittadinanza, sono due figli strappati in giovanissima età. Anche io sono molto addolorato”.

L’altro incidente si è verificato nel Messinese. Una donna di 69 anni, Vittoria Gatto, è morta sui colli Sarrizzo. L’auto sulla quale viaggiava, unaLancia Y, è precipitata da una curva della statale 113 in una scarpata profonda circa 50 metri nel tratto che dalle Quattro strade conduce a Gesso.

La 69enne, che era stata estratta viva dall’abitacolo dai vigili del fuoco, è deceduta per effetto dei traumi subiti.

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Follow by Email
Facebook
Twitter